MERCATO 2012, CI SIAMO!

Parabiago – 20 settembre 2011

“..mi gò un sogn…mi à gò un sògn…”
Parafrasando la celebre frase dello storico discorso di Martin Luther King, il nostro Presidentissimo ha voluto gettare la maschera e metter sul tavolo le carte delle trattative in corso per la stagione 2012.

E che carte!!!

Qui si tratta di tre “carichi” pesanti, tre “assi” che dovrebbero riportare l’atletica da Paura nel gotha nazionale, rinverdendo i fasti dell’anno di fondazione, il 2005 che ci vide agguantare il terzo posto ai campionati regionali di cross per società qualificandoci per la finale dei campionati italiani in quel di San Giorgio su Legnano.

“…il 2012 sarà l’anno della svolta..” a parlare è il tesoriere Simone Busetto “…la società ha deciso di investire sul mercato non badando a spese. L’ultimo consiglio di amministrazione, tenutosi alla festa del Luppolo di Osmate, ha ribadito la volontà di tornare grandi, proponendo un aumento di capitale che servirà a coprire gli ingenti ingaggi dei nuovi atleti per la stagione a venire.”

“..Dario, Stefano e Mirko non sono le uniche frecce nell’arco – a ribadirlo è Davide Bacchetta, tecnico sociale – in qualità di tecnico sto puntando molto sul vivaio. La società, con l’acquisto di Emanuele Bertolotti, ha deciso di puntare sui giovani e spero tanto che la voglia di Emanuele e la professionalità mia possano miscelarsi alla perfezione e permetterci di schierare un ulteriore atleta di punta. Emanuele ha soli 33 anni, manca ancora di esperienza, ma credo che si farà…”

La recente vittoria nella Mezza Maratona di Monza testimonia che Dario Rognoni è pronto per il gran salto di qualità. E quale miglior casacca per cercare di raggiungere l’azzurro che Dario vale?

Mirko Zanovello è stato più volte avvistato allenarsi con Stefano Moroni e Rossano Moleri (atleti della Da Paura,ndr) a testimonianza che il passaggio in arancione è oramai cosa fatta.

Stefano Vercelli, infine, beh, è pronto: le sue ultime prestazioni nella maratonina di Trecate (1h23′) ed al Giro da Paura (battuto da Merzy,ndr) testimoniano che oramai, nonostante le dichiarazioni velleitarie dell’allenatrice Moira, ha tutti i titoli per indossare la gloriosa casacca milanese.

Ai prossimi cross…. daaaa paaaauraaaaaaaaaaa

SALTA LA 4X400 DA PAURA


Busto Arsizio – 17 settembre 2011

Giornate come quella odierna consentono di capire chi ha il fisico e chi no.

Il Pres lo ha, il Bertolotti ed il Busetto no.

Quest’oggi al centro sportivo di Busto Arsizio era prevista la partecipazione del Team da Paura alla staffetta 4×400 organizzata dalla Arc di Busto Arsizio.
Ritrovo ore 17.
Ore 16.59 il Près riceve la seguente telefonata: “.. Ciao sono Simone, tra poco inizia a piovere, io resto a casa..Bertolotti era in giro in moto e torna a casa pure lui… Ciao.. “, tu tu tu tu!!!

Solo…. In tribuna… Meditando di cederli entrambi… Alla Daini Carate…

Il quarto staffettista?
Non pervenuto!!!

BERTOLOTTI VINCE MA NON CONVINCE

Binasco – 15 settembre 2011

La sfida interna alla società l’han vinta loro, Busetto e Bertolotti, ma quest’ultimo non ha convinto.
Se il primo ha corso le sue sei frazioni di 500mt sul passo del 1’25” quest’ultimo non è stato in grado di correr più veloce del 1’33”

“Troppo poco – il commento del Presidente Bonesini – per un top runner per il quale la società ha fatto sforzi non indifferenti quest estate per vincere la concorrenza dei migliori Team nazionali  tra cui l’atletica Limito di Pioltello e la Geas Vizzola Ticino ed accaparrarsi il piccolo Webber.”

“Sono fermo da quasi due anni” il commento a fine gara dello stesso Bertolotti, quasi a giustificarsi della debacle dell’esordio.

“La fiducia della società nei confronti dell’atleta resta immutata” a parlare è Salvatore Vinci, vicepresidente.

I maligni vociferano però che a fine manifestazione Salvatore abbia avvicinato il presidente della G.S Daini Carate (società di provenienza del Bertolotti,ndr) ed abbia offerto loro la possibilità di un rientro nei ranghi dainesi del Bertolotti in cambio di una contropartita consistente: panino con la salamella e birra media.

 

BERTOLOTTI DA PAURA

 

Binasco – 15 settembre 2011
Esordio in notturna, stasera in quel di Binasco, per il neo atleta da Paura Emanuele Bertolotti.

I maligni vociferano che Emanuele abbia preferito esordire in notturna in quanto risaputo che correre al buio renda meno l’idea di staticità e fa sembrare che tutto si muova più velocemente.

La Staffetta a coppie di Binasco segnerà quindi l’inizio di una lunga e promettente carriera per il milanese Bertolotti, famoso sino ad ora soltanto per la sua partecipazione al serial televisivo Happy Days nel ruolo del fratello minore di Potsie Webber.

A far coppia con Bertolotti ci sarà Simone Busetto, il “Bolt” del mezzofondo varesino, che i bookmakers danno in gran forma in vista della prossima stagione invernale al coperto (ristoranti, enoteche e birrerie incluse,ndr).

In gara, per un ruolo sicuramente da protagonista, a contendere la scena e a dar battaglia al duo Bertolotti-Busetto vi saranno pure Salvatore Vinci e Daniele Bonesini, reduci da un lavoro di rifinitura domenica scorsa in quel della Cittiglio-Vararo, gara di corsa in salita di 7 km.

“Puntiamo a vincere – il commento del vicepresidente Vinci – la sfida interna alla società, il resto non conta”.

A stasera, Binasco, ore 21:30

Un Angelo salva il Giro da Paura

“..ed anche ‘sto quinto giro da paura ce lo siamo levati dalle p…”

Questo il commento del Presidente Bonesini a fine manifestazione che, riprendendo la celebre frase del film “Vacanze di Natale” dei fratelli Vanzina, sintetizza la soddisfazione per esser riusciti ad allestire la manifestazione viste le tante problematiche che nel corso dell ultimo mese ne avevano messo in discussione lo svolgimento.

Contenti!!

Contenti di aver visto 580 facce sorridenti tagliare il traguardo.
Contenti di non aver visto Fabio Maderna tagliare il traguardo in 580esima posizione.
Contenti di aver visto Claudio Valisa a bordo tracciato in gran forma, dimagrito, rivelarci che l’anno prossimo sarà al via in qualità di atleta.
Contenti che siate rimasti contenti, tanti sono stati gli elogi da voi ricevuti, a fine serata.
Contenti che a vincere sia stato il “giovanissimo” Dario Rognoni (ha addirittura un anno in meno del nostro presidente, ndr) sul “coetaneo” Embay Tadesse.
Contenti di aver visto l’amico Mario Ruggiu di nuovo in gara dopo un inverno passato ai box a cercar di risolvere i problemi fisici… Che abbia trovato un bravo fisioterapista capace di rimetterlo in sesto?

Contentissimi che ad onorare quest’edizione del Giro da Paura ci fosse ancora lui, il sempreverde Davide Milesi, un mito per chi come noi lo ammirava un tempo onorare la maglia azzurra nelle competizioni internazionali ed oggi lo ammira combattere con la medesima caparbietà per un podio al Giro da Paura.

E che dire dei campionati italiani di canoa?
Ho sentito diversi di voi lamentarsi della concomitanza dell’evento.
Ma come?
Con tutto lo sforzo profuso dall’Atletica da Paura per far sì che a contorno della nostra manifestazione podistica vi fosse un evento della medesima importanza?
Sicuramente lo avrà apprezzato l’amico Fabio Maderna, che quest’anno avrà avuto qualcosa da guardare mentre passeggiava spensieratamente in riva al “mare dei milanesi”.

Non ci siamo dimenticati delle donne.

Onore alla vincitrice Cattoni Cecilia, allieva di Pino Guarnaccia, 43esima assoluta al traguardo capace di relegare al secondo e terzo gradino del podio le forti Baraccetti e Bianconi.

Infine un grandissimo ringraziamento ad Angelo e Giordano di Koala Sport capaci in extremis di fornire l’intero montepremi.

Ci rivediamo a Cesano Maderno il 24 settembre.
Siete tutti invitati alla Corrincesano, prossima tappa del Corrimilano ove Luca Caffù, uno degli organizzatori dell evento, promette fantastiche novità per tutti voi.
Non sappiamo quali, ma a noi ha promesso un panino con la salamella e birra per la marchetta.

Ciao e Grazie a tutti

Link ai risultati e foto della manifestazione: