Un Angelo salva il Giro da Paura

“..ed anche ‘sto quinto giro da paura ce lo siamo levati dalle p…”

Questo il commento del Presidente Bonesini a fine manifestazione che, riprendendo la celebre frase del film “Vacanze di Natale” dei fratelli Vanzina, sintetizza la soddisfazione per esser riusciti ad allestire la manifestazione viste le tante problematiche che nel corso dell ultimo mese ne avevano messo in discussione lo svolgimento.

Contenti!!

Contenti di aver visto 580 facce sorridenti tagliare il traguardo.
Contenti di non aver visto Fabio Maderna tagliare il traguardo in 580esima posizione.
Contenti di aver visto Claudio Valisa a bordo tracciato in gran forma, dimagrito, rivelarci che l’anno prossimo sarà al via in qualità di atleta.
Contenti che siate rimasti contenti, tanti sono stati gli elogi da voi ricevuti, a fine serata.
Contenti che a vincere sia stato il “giovanissimo” Dario Rognoni (ha addirittura un anno in meno del nostro presidente, ndr) sul “coetaneo” Embay Tadesse.
Contenti di aver visto l’amico Mario Ruggiu di nuovo in gara dopo un inverno passato ai box a cercar di risolvere i problemi fisici… Che abbia trovato un bravo fisioterapista capace di rimetterlo in sesto?

Contentissimi che ad onorare quest’edizione del Giro da Paura ci fosse ancora lui, il sempreverde Davide Milesi, un mito per chi come noi lo ammirava un tempo onorare la maglia azzurra nelle competizioni internazionali ed oggi lo ammira combattere con la medesima caparbietà per un podio al Giro da Paura.

E che dire dei campionati italiani di canoa?
Ho sentito diversi di voi lamentarsi della concomitanza dell’evento.
Ma come?
Con tutto lo sforzo profuso dall’Atletica da Paura per far sì che a contorno della nostra manifestazione podistica vi fosse un evento della medesima importanza?
Sicuramente lo avrà apprezzato l’amico Fabio Maderna, che quest’anno avrà avuto qualcosa da guardare mentre passeggiava spensieratamente in riva al “mare dei milanesi”.

Non ci siamo dimenticati delle donne.

Onore alla vincitrice Cattoni Cecilia, allieva di Pino Guarnaccia, 43esima assoluta al traguardo capace di relegare al secondo e terzo gradino del podio le forti Baraccetti e Bianconi.

Infine un grandissimo ringraziamento ad Angelo e Giordano di Koala Sport capaci in extremis di fornire l’intero montepremi.

Ci rivediamo a Cesano Maderno il 24 settembre.
Siete tutti invitati alla Corrincesano, prossima tappa del Corrimilano ove Luca Caffù, uno degli organizzatori dell evento, promette fantastiche novità per tutti voi.
Non sappiamo quali, ma a noi ha promesso un panino con la salamella e birra per la marchetta.

Ciao e Grazie a tutti

Link ai risultati e foto della manifestazione:

Un pensiero su “Un Angelo salva il Giro da Paura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *